EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

  • I think that

    Making the Web is like playing a game. Standard, Accessibility and Usability are only few rules.
    No game is awesome if you don't follow the rules.

    International Webmasters Association

  • Subscribe to my blog via email

    Insert here your e-mail address and you will receive a message when a new post will come.

Distinguere l’uomo dalla macchina in modo accessibile

Introduzione

Con la crescita di internet, è cresciuto anche l’interesse verso la promozione on-line di siti ed attività.

Alcune aziende/individui, hanno sfruttato forum di discussione e mailing list per eseguire attività promozionali on-line.

Vedendo che tale operazione comportava un ritorno di utenza verso tali siti (non direttamente dal sito sul quale pubblicavano il link ma) da Google o da MSN, tali individui hanno ben pensato di creare dei sistemi automatici che identificano i moduli e tentano di interagire con essi. Il sistema è geniale, non ci sono dubbi, ma risulta eticamente scorretto.

Con l’avvento del web 2.0, è stato presentato un nuovo modello di sito: il sito partecipativo.

Il target degli Spammer si è quindi esteso a qualsiasi sito offra moduli da compilare.

Recentemente mi è toccato modificare il codice di un modulo perchè qualche sistema automatico lo aveva preso di mira ed io cominciavo a ricevere una infinita quantità di messaggi di posta elettronica ad intervalli di 2 minuti l’uno dall’altro con la conseguenza che la mia casella era sempre intasata!