Categorie
Software

Come risolvere problemi di streaming Prime Video su Edge

Se non riesci a utilizzare Microsoft Edge per vedere i video proposti da Amazon Prime Video, in questo articolo troverai la risposta.

È da diverse settimane che riscontravo un problema di streaming sul servizio Amazon Prime Video usando il browser Microsoft Edge.

Il messaggio ricevuto mi comunica che si è verificato un problema durante la riproduzione del video. Suggerendomi di consultare la pagina di assistenza tecnica.

Dopo aver consultato diversi articoli tecnici ufficiali e discussioni nel forum dedicato di Amazon Prime Video, mi sono dovuto affidare all’assistenza tecnica telefonica di Amazon.

La conversazione è stata alquanto surreale, poiché mi viene suggerito di cancellare tutta la cronologia del browser, poi mi viene chiesto di verificare la disponibilità di aggiornamenti per il browser, poi mi danno come soluzione quella di usare Google Chrome come alternativa ai miei problemi. :-|

Gli chiarisco che la mia intenzione è di utilizzare proprio Microsoft Edge e non Google Chrome ma la risposta è che per loro Prime Video non ha alcun problema e che il problema è del mio computer.

La risposta è corretta da un punto di vista grammaticale lo è un po’ meno nella forma.

Quindi ci siamo salutati cordialmente visto che non riuscivo ad ottenere un a risposta concreta dall’assistenza.

Accelerazione hardware

Appena installato Microsoft Edge applica le impostazioni di fabbrica che soddisfano più o meno tutte le necessità generali, tocca a noi andare ad ottimizzare il browser in base a quello di cui abbiamo bisogno e dell’uso che ne faremo.

L’impostazione incriminata, che causa un mancato funzionamento di Amazon Prime Video è “Usa l’accelerazione hardware quando disponibile” che, di default, risulta attiva ma, per rendere Amazon Prime Video funzionante con Microsoft Edge, bisogna disattivare l’opzione.

Opzione di Microsoft Edge da disattivare per rendere il browser compatibile con Amazon Prime Video

La prova del 9 l’ho avuta abilitando l’accelerazione hardware in Google Chrome ottenendo lo stesso risultato. Quindi il problema si presenta con qualsiasi browser basato su Chromium.

Scopo dell’accelerazione Hardware (CPU vs GPU)

Lo scopo dell’accelerazione hardware in via estremamente semplicistica è di alleggerire il carico di lavoro della CPU (il processore) delegando alla GPU (Unità di elaborazione grafica) alcune elaborazioni dedicate, tra cui il gaming e lo streaming video.

Purtroppo però a volte questa funzionalità contrasta con le piattaforme di streaming perché veicolano contenuti protetti attraverso l’applicazione dei DRM.

Customer Support e Customer Care

A mio avviso, un servizio come Amazon, che ha fatto del suo punto di forza la soddisfazione del cliente, non può peccare così di superficialità.

Se ci sono riuscito io in 10 minuti di test, che non conosco l’architettura dello streaming attuato da Amazon Prime Video, quanto ci avrebbe messo un sistema automatizzato applicando degli Unit Test a identificare il problema e le cause?

Quello che non si vede non c’è, quello che non funziona è una feature

Da quando Google ha sdoganato anni addietro il concetto di perpetual beta con Gmail (che ormai non è più in beta) temo che tutte le Big Companies abbiano applicato l’approccio del fornire il servizio con il cliente che fa da cavia e, finquando non ci sarà una segnalazione a riguardo, il problema non esiste.

Rispondi